Albania

Himara è identificata con il nome Chimera e successivamente come Chimera da Procopio, che registra l’insediamento come fortificato da Giustiniano, il noto re dell’Impero bizantino. In seguito, questa regione ha dato il nome alla comunità provinciale costiera. L’ultima divisione amministrativa ha ampliato il Comune di Himara, includendo nella sua amministrazione molti centri residenziali. In termini di patrimonio storico e culturale, il Comune di Himara si distingue per la sua intensità residenziale, che ben si individua nella mappa archeologica dal periodo preistorico (numerosi insediamenti fortificati), in quello antico dove si svilupparono e durante il Medioevo dove il ruolo di questi due centri rimase centrale. Dall’antichità questo territorio abitato fin dai tempi più remoti dalle tribù dei Kaons si chiamava Kaoni, mentre oggi si chiama Costa. Dagli studi e dagli scavi archeologici degli insediamenti della Kaonia occidentale (Himara, Karosi, Badhra, Gjashnjari, ecc.), I dati finora parlano della fortificazione di questi insediamenti nella tarda età del bronzo e nella prima età del ferro. Tra gli insediamenti preistorici della Kaonia occidentale nella prima età del ferro, sembra essersi verificata un’ulteriore differenziazione economica e sociale, il cui risultato fu la separazione di uno di loro nel ruolo di centro, che fu poi trasformato in proto- la fortificazione dei centri urbani e urbani è stata trovata nel castello di Himara.

I confini naturali di Himara sono la catena montuosa di Ҫika e Llogara da nord, il Mar Ionio da ovest e il Capo di Qefal a sud.

Il clima mediterraneo prevale in tutta Himara. La posizione geografica ha portato gli abitanti della provincia ad essere economicamente collegati non solo con la terra ma anche con il mare – non tanto con la pesca quanto con la vela.

La comunità della zona è molto ospitale e affettuosa, per i piatti della tradizione e per l’apicoltura. La splendida vista che offre questo villaggio, l’ambiente naturale e il patrimonio culturale promettono di arricchire l’offerta turistica.

Himara non è solo mare cristallino, 9 mesi di sole e la bellezza della costa vergine, ma anche:

  • Scoperta della storia, attraverso:
    Siti culturali protetti
    Eventi e riti religiosi
    Architetture caratteristiche
  • Bellezza della natura, attraverso:
    Camminate e scoperta di borghi antichi
    Paesaggi e panorami lungo il mare
X