Tunisia, boom nelle esportazioni

La Tunisia ha registrato, alla fine di ottobre 2018, importanti aumenti nelle esportazione dei prodotti ittici, sia in termini di quantità che di valore economico.

Le esportazioni di prodotti ittici, dall’inizio dell’anno e fino alla fine di ottobre, sono state, infatti, di 20.945 tonnellate con un aumento del 31,8% rispetto allo stesso periodo del 2017, che si traduce in termini economici in un aumento del 30,32%, con un valore di 422,5 milioni di dinari.

Il Ministero dell’Agricoltura ha spiegato che tale aumento è da attribuire principalmente alle esportazioni di granchi, polpi, tonno in scatola e gamberetti. Ha inoltre affermato che le esportazioni tunisine sono indirizzate verso 47 destinazioni tra cui le principali, in termine di valore economico, sono Italia (34,9%), Spagna (19,1%), Malta (17,9%) e Libia (4,6%).

In particolare, le esportazioni di granchi, hanno registrato, fino ad ottobre 2018, un incremento del 417%, passando da 505 tonnellate del 2017 a 2.612 tonnellate quest’anno. Le esportazioni di granchi della Tunisia sono principalmente verso Tailandia (1325,5 tonnellate), Malesia (390,6 tonnellate), Vietnam (390,6 tonnellate) e Italia (255,9 tonnellate).

Anche le esportazioni di orate hanno registrato un significativo incremento del 164,8%, raggiungendo le 3.088 tonnellate, rispetto alle 1.166 tonnellate del 2017. Le esportazioni di orate hanno generato 43,8 milioni di dinari, contro 15,2 milioni di dinari nello stesso periodo del 2017, con un incremento del 188%. Le principali destinazioni per le orate tunisine sono la Giordania (1.079,7 tonnellate), gli Emirati Arabi Uniti (704 tonnellate), l’Arabia Saudita (592,2 tonnellate) e la Libia (522.8 tonnellate).

Comments are closed.

X