La lotta contro la pesca illegale

Nell’ambito del piano nazionale tunisino che mira a contrastare la pesca illegale, una specifica sessione di lavoro, presieduta dal Segretario di Stato per le risorse idriche e la pesca, Abdullah Al-Rabahi, si è tenuta lunedì 15 aprile 2019.

La tematica dibattuta nel corso della riunione ha riguardato la pesca illegale al tonno rosso, le ragioni che hanno portato al peggioramento di questo fenomeno, le sue implicazioni, l’identificazione delle lacune e la proposta di possibili soluzioni per risolverli ed eliminarli.

Il Segretario Abdullah Al-Rubahi ha dichiarato che la violazione della legge costituisce una seria minaccia per il nostro patrimonio ittico, sottolineando la necessità di attivare i comitati regionali, guidati dai Governatorati e di costituire congiunto per contrastare tale fenomeno.

Al meeting hanno partecipato il Direttore generale della pesca e dell’acquacoltura e tutti i partecipanti del tunnel rosso e delegati regionali di sviluppo agricolo a Medenine, Gabes e Monastir e rappresentanti del Ministero della Difesa, del Commercio e dell’Interno e L’Unione tunisina dell’industria e del commercio ha partecipato all’incontro.

Comments are closed.

X