In Salento, il “miracolo tartarughe”

Agosto è stato un mese speciale sulle spiagge del Salento.

Centinaia di piccole tartarughe hanno raggiunto il mare sotto gli occhi dei tecnici del Museo di Storia Naturale del Salento, e quest’anno, anche di due ospiti libanesi, Hassan Hamze, Vicedirettore del Tyre Coast Nature Reserve e Fadya Jomaa, Direttrice Esecutiva della Greenarea International.

I due sono impegnati, nel loro paese, in difesa delle tartarughe marine e sono arrivati in Italia per fare formazione presso il Centro recupero salentino, guidati dal responsabile, Piero Carlino, che hanno già conosciuto, in Libano, grazie al progetto NEMO, attuato dal CIHEAM Bari e finanziato dalla Cooperazione Italiana.

Il progetto NEMO ha realizzato in Libano una serie di attività di sensibilizzazione  per la  tutela delle tartarughe marine.

La formazione ha riguardato tutti i principali argomenti, dalla gestione delle nidificazioni alla gestione degli esemplari rinvenuti in difficoltà.

I due partecipanti libanesi hanno potuto così acquisire le necessarie competenze e conoscenze di base, per iniziare in Libano la loro opera di recupero, presso il piccolo centro, attualmente fermo per le carenze strutturali e la mancata competenza degli operatori.

Comments are closed.

X