albania

Albania

Dal 2017 una nuova comunità costiera si è aggiunta alla rete creata nel Mediterraneo dal progetto NEMO, finanziato dalla Cooperazione Italiana e realizzato dal CIHEAM Bari. E’ la comunità di Porto Palermo in Albania.

L’Italia ha aperto il dialogo con le Istituzioni locali competenti e ha ricevuto la prima adesione da parte dell’Agenzia Albanese per la Gestione delle Aree Protette al programma di sviluppo intrapreso. Alle attività sostenute dalla Cooperazione Italiana in Albania per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio ambientale, si lega un nuovo programma di interventi a sostegno del settore della pesca sostenibile. Il piano proposto ha l’obiettivo di creare sviluppo per le fasce sociali più deboli e di rafforzare un’idea di futuro comune per il Mediterraneo, basato sul rispetto delle risorse naturali e del valore della persona.

Le azioni previste e in fase di avvio riguardano l’analisi delle tipicità regionali, la formazione delle professionalità locali e l’innovazione della filiera produttiva. Sono aspetti prioritari per la crescita economica di Porto Palermo, in linea con l’azione del Governo albanese e con gli obiettivi del progetto NEMO.

La riforma amministrativa, approvata lo scorso anno, ha diminuito il numero dei Comuni in Albania e ha rafforzato la voce delle realtà locali. Non solo. Il Governo intende rilanciare il turismo nelle aree costiere. L’Italia condivide questo percorso e sostiene il protagonismo sano che nasce nei territori. E’ al fianco delle Istituzioni nazionali con un piano integrato di aiuti, dall’innovazione dell’agroalimentare alla diversificazione dell’offerta di servizi.

Nella cooperazione partecipata avviata dal progetto NEMO, Porto Palermo è un nuovo seme di stabilità e sviluppo per il Mediterraneo.

X