Libano

26
Ago

Manutenzione degli utensili da pesca

La manutenzione delle attrezzature è una delle operazioni fondamentali che ogni pescatore deve compiere.

A conclusione della battuta di pesca, il pescatore controlla gli ami dei palangari per sostituire quelli danneggiati dall’incaglio in fondali troppo ruvidi e prepara tutta l’attrezzatura per la successiva uscita in mare.

Ma non sono solo i fondali a costituire un pericoloso per le attrezzature. Molto spesso i pescatori si trovano a combattere con la presenza dei delfini, definiti a Tiro “i diavoli del mare”, che strappano le cime e le reti con i loro denti aguzzi.

16
Ago

La costruzione di una barca nella tradizione

Nella tradizione, la costruzione della barca, era affidata ai maestri d’ascia.
Il pescatore committente indicava al maestro d’ascia solo la lunghezza desiderata. Il resto delle dimensioni e la decisione sulle forme erano affidate al maestro, che non disponeva di alcun progetto o disegno, ma ricorreva alle proprie conoscenze e capacità, trasmesse oralmente da padre in figlio. Solo raramente si facevano contratti scritti, molto spesso erano solo accordi verbali.

Il legno per costruire le barche proveniva essenzialmente dal Libano; raramente, qualcuno commissionava barche costruite con legno di altra provenienza.I legni maggiormente utilizzati erano il pino per il fasciame esterno, e l’eucalipto o l’acacia per l’ossatura interna.

Il maestro d’ascia impiegava circa due mesi per costruirla.
Le barche, fino a 50 anni fa, erano piuttosto piccole, di 6-7 metri, poiché si conducevano a remi e a vela. Ora la dimensione più frequente è di 10 metri, le barche più corte sono di 7-8 metri.

Le barche venivano dipinte con vernici colorate, e qualche decorazione apotropaica. Veniva sempre attribuito un nome, in genere quello di un familiare (la moglie, i figli, ecc.)

8
Ago

La rinascita di Tiro

Il comune di Tiro ha concluso la prima fase di recupero e abbellimento delle antiche strade adiacenti al porto.

Dopo il riesame degli interventi realizzati, l’amministrazione di Tiro ha presentato le fasi successive del progetto di riqualificazione.

Alla fine della visita nelle aree recuperate, si è tenuta una cerimonia pubblica, nella piazza adiacente al porto, in cui il sindaco ha elogiato le opere eseguite, che esprimono amore per la città di Tiro da parte del suo popolo.

3
Giu

Spazio innovativo nel porto per la costruzione di nuove barche

Tiro. Cantiere all’interno del porto destinato alla costruzione e manutenzione di piccole barche.
Lo spazio è attrezzato di gru per il varo e l’alaggio delle piccole imbarcazioni. Le barche di dimensioni maggiori devono ricorrere al noleggio di gru esterne, di portata maggiore.
Nella foto, ossatura realizzata sulla base dei piani di costruzione di un’antica imbarcazione fenicia.

8
Mag

Sostenibilità della pesca a Tiro

È stato presentato il 24 febbraio 2017 il progetto “Gestione sostenibile della pesca per migliorare i mezzi di sostentamento della comunità costiera di pesca di Tiro, nel sud del Libano“, implementato da IUCN (Centre for Mediterranean Cooperation) e ADR (Associazione per lo sviluppo delle capacità rurali) e finanziato dalla Fondazione DROSOS.

Il progetto mira a migliorare la sicurezza e l’empowerment dei mezzi di sussistenza, nonché la gestione sostenibile degli ecosistemi marini.

X