Algeria

20
Mag

Porti e dighe Blu 2017

Ha avuto luogo, sabato 20 maggio 2017, l’iniziativa Ports et barrages bleus 2017 (“Porti e dighe blu 2017”) lanciata dal Ministero dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca con l’obiettivo di sviluppare una pesca responsabile e un’acquacoltura sostenibile e favorire la valorizzazione e l’integrazione dei porti e delle attività di pesca nello sviluppo socio-economico locale.

Tra le novità di quest’edizione il Dipartimento della pesca ha avviato un campagna di sensibilizzazione e di informazione all’interno della quale i primi beneficiari delle autorizzazioni di pesca-turismo hanno svolto la prima operazione di imbarco di passeggeri a bordo delle loro imbarcazioni.

Sempre nell’ambito della manifestazione, è stata organizzata la vendita diretta dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura nei porti di Algeri e El Djamila, con l’obiettivo di garantire al consumatore un prodotto fresco a prezzi promozionali.

L’operazione “Porti e dighe blu 2017” è stata segnata anche dall’avvio delle campagna di pesca al tonno rosso e alla sardina.

10
Mag

Al via la stagione di pesca delle sardine

Aperta ufficialmente la stagione di pesca della sardina. Sebbene la pesca di questa specie è autorizzata durante tutto l’anno, nelle acqua algerine la stagione si apre ufficialmente a inizi maggio, in quanto è proprio in questo periodo che le sardine sono maggiormente abbondanti nella zona.

Le sardine vengono pescate di notte usando reti da circuizione e con l’ausilio di fonti luminose per radunare i pesci in un determinato punto. La sardina è un pesce molto usato e apprezzata nella cucina tradizionale algerina.

Il mese di maggio (dal 26 maggio al 24 giugno) vede anche l’inizio in Algeria, della stagione di pesca al tonno rosso. I pescatori sono obbligati a rispettare le quote di pesca assegnate a ciascuno di loro.

I tonni vengono catturati mediante l’uso di reti. Il tonno vivo è poi conferito a strutture abilitate all’allevamento di questa specie. La loro zona di pesca è a sud da Malta.

8
Mag

Porto di Algeri

Area portuale di Algeri in uso ai pescatori della locale comunità.
La flotta di pesca del Porto di Algeri è composta da 175 unità di cui oltre la metà è costituita da imbarcazioni per la piccola pesca artigianale. La restante parte è suddivisa tra pescherecci per la pesca a strascico e con reti da circuizione. Queste ultime, da sole, realizzano l’80% del pescato annuo totale dell’intera comunità.
Relativamente alle specie ittiche catturate, il 91% è costituito da piccoli pesci pelagici (in particolare sardine) mentre la rimanente parte è composta da pesci demersali, molluschi, crostacei e grandi pelagici.

28
Apr

La giornata mondiale della sicurezza e della salute sul lavoro

La Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro, è promossa, dal 2003, dall’Ufficio Internazionale del Lavoro (I.L.O. – International Labor Office) con l’obiettivo di promuovere, nel mondo intero, la protezione dei diritti dei lavoratori, la sicurezza sul posto di lavoro e la prevenzione di incidenti e malattie professionali.

Nel corso dell’evento, organizzato nel Porto di Algeri dalla Camera di pesca e acquacoltura algerina, sono stati presentati una serie di interventi:

– Incidenti a bordo di pescherecci (presentato da un comandante di una nave da pesca, insegnante presso l’Istituto Nazionale di Pesca e Acquacoltura);

– Norme di sicurezza in mare STCW95 (presentato da un insegnante del Collegio Nazionale Marittimo);

– Migliorare le condizioni socioeconomiche dei pescivendoli (presentato dall’ex Presidente della Camera di Pesca e Acquacoltura Algerina);

– Immersione professionale e medicina iperbarica (presentato dal Direttore Tecnico della Scuola Nazionale di Diving Professionali).

25
Feb

La nuova “Poissonnerie” di Algeri

È stato ufficialmente inaugurato il nuovo punto vendita per la commercializzazione del pesce nel porto di Algeri.
Il nuovo locale, dotato di moderne attrezzature e locali refrigerati, è conforme alle normative internazionali in materia di salute e sicurezza per garantire l’igiene, la tracciabilità del prodotto e la sicurezza della salute dei consumatori.

X