La pesca sostenibile include anche le donne

La tradizione in Albania, come in molte altre parti del mondo, vede, il più delle volte, gli uomini impegnati nel lavoro e le donne nella gestione e la cura della casa e dei figli.

Anche nel mondo della pesca, mentre il marito-pescatore esce in mare tutta la notte, la moglie lo aspetta al rientro in porto per aiutarlo nelle attività a terra e nella gestione del pescato.

In alcune famiglie, in Albania, le donne, mogli e figlie di pescatori, hanno un ruolo molto attivo nell’attività di pesca. Le donne di queste famiglie escono con gli uomini in mare, alle volte anche per diversi giorni, per contribuire al sostentamento della famiglia.

Xhesika Alushaj, moglie e figlia di pescatore parla della sua vita e del suo amore per il mare: “Mio padre era un pescatore e sin da bambina, uscivo con lui, in mare. Lui mi raccontava molte cose del mare e ho imparato molto da lui. Mi sono innamorata di questo paradiso e ho sempre desiderato vivere vicino al mare. Ho sposato un pescatore e da quel momento sono stata ancora più vicina al mare. Oggi continuo a lavorare con mio marito in mare e a sostenerlo nella sua attività “.

Comments are closed.

X